Tetralogia del Sogno e del Dolore

blog (Credits: Marco Caselli Nirmal).

Tetralogia del Sogno e del Dolore

Alla collaborazione tra Werner Herzog ed il musicista monacense Florian Fricke (sue le musiche di capolavori come “Fitzcarraldo”, “Aguirre furore di Dio”, “Nosferatu” e “Cobra Verde”) è dedicato questo spettacolo. Fricke, fondatore del gruppo Popol Vuh, fu il rappresentante di punta del fenomeno musicale tedesco che vide negli anni ’70 l’emergere di formazioni come i Tangerine Dream o gli Amon Düül II, formazioni musicali che seppero coniugare l’esperienza elettronica di compositori d’avanguardia come Karlheinz Stockhausen con le influenze delle psichedelia californiana e col nascente interesse per le musiche etniche. A Fricke, scomparso pochi anni or sono, Ars Ludi intende rivolgere omaggio con un concerto di sue musiche riscritte ed eseguite dall’ensemble. Le immagini dei film, supervisionate, sono state appositamente rimontate, in digitale, per lo spettacolo e vengono proiettate o retroproiettate su uno o più schermi I brani di Florian Fricke sono stati trascritti ed arrangiati da Gianluca Ruggeri con la consulenza di Johannes Fricke per l’ensemble composto da 6 strumentisti e 8 coristi.

CAST

Lutte Berg (chitarre)

Nato in Svezia, studia alla Skurups Musikfolkhögskola diventando a 20 anni direttore artistico del Teatro Roj di Stoccolma, dove affronta spettacoli d'avanguardia affinando la propria tecnica e la propria vena compositiva. Nel 1990 firma la colonna sonora del film "Linnea" prodotto da Svenska Filminstitutet e distribuito su scala internazionale. Contemporaneamente si trasferisce in Italia dove ha modo di approfondire la sua passione per la musica popolare conciliandola con il suo background. Nel 1990 incide il suo primo CD "Mountains Breath", prodotto da Pino Daniele per la Freeland; registra un mini CD con Mick Goodrick. Nel 1993 pubblica il secondo album "Santa Sofia" con le collaborazioni di Paul McCandless (Oregon) e Antonello Salis. Ha inoltre collaborato con musicisti quali Roberto Gatto, Ettore Fioravanti, Javier Girotto, Fabrizio Sferra, Paolo Innarella, Armando Corsi, Mario Arcari. Con Roberto Ottaviano, Massimo Carrano e Pierluigi Balducci forma il gruppo QuartETHNO. Nel 1998 l'etichetta Equipe pubblica il suo terzo CD "Mascarò”. Con il gruppo Ciroma partecipa alle compilation "I disertori, tributo ad Ivano Fossati, "Arezzo Wave", "Rock targato Italia"; incide in Svezia con Lars Demian.

Mario Arcari (fiati)

Straordinario specialista di oboe dagli anni 70, Arcari ha saputo costruirsi un mondo sonoro eclettico, prima con il “Gruppo Folk Internazionale” e poi con “Ensemble Havadià”. Seguendo questo percorso, Arcari ha proseguito la propria ricerca del nei progetti musicali con Moni Ovadia. Le sue collaborazioni si sono svolte tra musica d’autore e jazz radicale. Con i grandi cantautori italiani come De André e Fossati e, allo stesso tempo performer con Piero Milesi e Ludovico Einaudi e solista nel jazz più radicale di matrice europea. In questa dimensione musicale ha fatto parte di una delle prime orchestre “eterodosse” sorte in Italia, la DOM (Democratic Orchestra Milano) al fianco di Guido Mazzon e Roberto Ottaviano. Collaborando con Franz Kiglmann e con Steve Lacy, Paul Bley, Ran Blake e Butch Morris, esponente tra i più eminenti della nuova ricerca afro-americana. Ha al suo attivo due album a suo nome, “Milonga secondo Matteo” e “Brecce”.

Danilo Cherni (tastiere)

Musicista con un trascorso artistico segnato da molteplici esperienze stilistiche ma praticate sempre ad altissimo livello professionale. Autore, sessionman, arrangiatore. Le collaborazioni, in tournées e CD, in veste di strumentista-arrangiatorecoautore, di più lunga durata, sono quelle con Antonello Venditti (dal 1988 ad oggi), Michele Zarrillo, Mia Martini, Piero Milesi e, da alcuni anni, col gruppo Fluido Rosa con cui si è esibito in tutta Europa. Come autore, oltre ai lavori composti con Riccardo Giagni tra cui vanno ricordate le musiche per tre film di Marco Bellocchio, collabora col pittore Mario Airò e ha composto le musiche per numerosi documentari e film (Leonardo Celi, Giovanna Boursiers, Silvia Savorelli, Daniele Luchetti, Carlo Massa, Sabina Guzzanti, Miguel Ancantud). Al suo attivo, in collaborazione con Maurizio Rizzuto, anche molte musiche di scena per Marco Carniti, il Berliner Ensemble, Luciano Cannito. Dal 2002 fa parte del gruppo etno-jazz-rock "ANIMA". Oltre ad una vastissima produzione di album, ha pubblicato anche un Cd da solista dal titolo "Segui, Vivi".

ArsLudi Ensamble (percussioni)

Ars Ludi è un ensemble di percussioni a organico variabile, che, dall 1987 ha intrapreso un itinerario artistico attivo su due dimensioni interpretative. Da un lato, la proposizione del repertorio contemporaneo per percussione, realizzata con un’attività concertistica internazionale (Usa, Messico, Germania, Cina, Svezia, Francia, Spagna, Malta, Grecia, Turchia, Algeria, Kenya, Scozia e Svizzera in alcune di queste occasioni ha registrato per le emittenti radio-televisive nazionali.) interpretando compositori quali J.Cage, K.Stockhausen, B.Bartok, G.Battistelli, L.Andriessen, E.Varese, S.Reich, W.Duckworth, A.Curran, G.Scelsi, L.Berio,V.Heyn e C.Ambrosini) ed incentivando con commissioni e prime esecuzioni, il repertorio di autori italiani (L.Ceccarelli, P.Esposito, M.Lupone, M.Tadini, M.Cardi, T.Battista, N.Sani, M.D’Amico, C.Boccadoro, M.Dall’Ongaro e molti altri). Su un altro fronte, l’attività di A.L. si è caratterizzata per l’ideazione e la realizzazione di progetti di diverso e più ampio respiro che ha visto coinvolti molti artisti provenienti dalle più disparate discipline. Eventi che, per la maggior parte, si configurano come creazioni multimediali (“Tetralogia del Sogno e del Dolore” dedicata a W. Herzog ed ai Popol Vuh, “Land im Klang” di A. Curran, “Macchine Virtuose” di L. Ceccarelli, “Drumming”, “Electric Counterpoint” e “Tehillim” di S. Reich, “Aphrodite” di G. Battistelli, “Gewael” di M. Dall’Ongaro , "Varesiana" su musiche di Edgar Varese, “Inanna’s descent” di L. Andriessen, “Lied” di N. Sani, e "Primi Piani" di L. Cinque). Ha preso parte a molti festival di prestigio internazionale quali Locarno (video-art), Accademia di Francia, Accademia Tedesca, RomaEuropa, Cantiere Internazionale d'Arte, Monday Evening Concerts-Los Angeles, Manca-Nizza, New York Interpretations, Festival Cervantino, Aterforum- Ferrara, Vienna "Land im klang", Pechino MusicaACOUSTICA, Musica/Italia di Edinburgo, Fylkingen a Stoccolma, GAS di Goteborg, Mittelfest, Nuova Consonanza, REC, Reich Festival- Roma, etc. Il nucleo base del gruppo è composto da Antonio Caggiano, Rodolfo Rossi e Gianluca Ruggeri che svolgono anche attività come docenti di Conservatorio rispettivamente a Frosinone, Latina e Roma.



GUARDA LA BROCHURE DELL'EVENTO

Contatti

Via Casale Rocchi 39 00158 Roma Italy
info@arsludi.eu
http://www.arsludi.eu

Newsletter

 
OK

PRIVACY POLICY   COOKIE POLICY   DONATE   FAQ

© 2020. Associazione Musicale ArsLudi
All images are property of Arsludi. Don't use images on your website.
Design and coding by Domenico Muliere