img

Concerti

Storia di Caterina Medici abbruciata viva in Milano come strega famosa. Affresco sonoro per otto musicisti performer

IMPURISSIMA FOEMINA

La voce e le percussioni sono fossili viventi, sono corpo e suono allo stato primordiale. Impurissima foemina è un concerto in cui, attraverso la musica e semplici azioni sceniche, in un delicato equilibrio tra il linguaggio della tradizione popolare e quello contemporaneo, Ars Ludi e Faraualla fondono le originali sonorità del loro repertorio per narrare una storia di grande forza emotiva e di straordinaria attualità.


Affresco sonoro per sette musicisti performer

musiche liberamente rielaborate di Giorgio Battistelli, Guillaume de Machaut, Tomas Luis de Victoria, Francesco Filidei, Lou Harrison, Lorenzo Pagliei, Henry Purcell, Gabriella Schiavone

percussioni, azione scenica Ars Ludi: Antonio Caggiano, Rodolfo Rossi, Gianluca Ruggeri

voci, azione scenica Faraualla: Loredana Savino, Gabriella Schiavone, Maristella Schiavone, Teresa Vallarella 

disegno luci Cesare Accetta

da un‘idea di Rodolfo Rossi e Gabriella Schiavone

drammaturgia musicale con la consulenza di Sonia Bergamasco

prologo di Guido Barbieri

una produzione Ars Ludi e Associazione Culturale Dello Scompiglio

 

“Caterina Medici si rivolge al Diavolo nei momenti di grande stanchezza e disperazione: lo invoca a che la porti via, nel suo regno che irride a quell'altro cui pure lei crede ma di cui non trova un segno, una risposta, un barlume di grazia nella dolorosa sua vita”

 Leonardo Sciascia, La strega e il capitano

 

La voce e le percussioni sono fossili viventi, sono corpo e suono allo stato primordiale. Impurissima foemina è un concerto in cui, attraverso musica e azioni sceniche, in un delicato equilibrio tra il linguaggio della tradizione popolare e quello contemporaneo, Ars Ludi e Faraualla fondono le originali sonorità del loro repertorio per narrare la storia di grande forza emotiva e di straordinaria attualità dedicata alla vicenda di Caterina Medici, processata e bruciata in piazza come strega professa a Milano, nel 1617.

 

“La differenza tra una serva e una regina – si legge in una nota di Guido Barbieri - è racchiusa, a volte, in un dettaglio. A Caterina Medici è mancato, ad esempio, un semplice de’ tra il nome e il cognome. E così invece di salire, come la sua illustre omonima, al trono di Francia, ha dovuto subire una vita di stenti, umiliazioni e servitù. Fino a morire sul rogo con l’accusa infamante di essere una strega.”

Contatti e prenotazioni

Biglietteria SPE - Spazio Performatico ed Espositivo

tel. +39 0583 971125 | biglietteria@delloscompiglio.org

 

Associazione Culturale Dello Scompiglio

Via di Vorno, 67 – Vorno, Capannori (LU) | tel. +39 0583 971475

info.ac@delloscompiglio.org

www.delloscompiglio.org

 





img
Allegato

Questo articolo contiene un allegato. Visualizza